INTRANET
Username:

Password:




Primo piano

Si è costituito il GIE olivicolo della CIA Abruzzo

Si è costituito il GIE olivicolo della CIA Abruzzo



Si è svolta il 27 maggio u.s., a Pescara, la riunione di costituzione del Gruppo di Interesse Economico del settore olivicolo della CIA d’Abruzzo. Il Presidente regionale, Mauro Di Zio, ha introdotto i lavori richiamando all’attenzione degli intervenuti i motivi per i quali la CIA si è dotata della struttura dei GIE quali strumenti di analisi, conoscenza, confronto e di sostegno alla CIA nella elaborazione di proposte per i settori produttivi. È intervenuto poi Carmine Masoni, che ha illustrato i punti attualmente in discussione nel settore, ad iniziare dalle Misure a favore dell’olivicoltura previste nel prossimo PSR, dal Piano olivicolo nazionale e dalla proposta di arrivare ad una DOP regionale con sottozone. È seguita quindi un’ampia discussione con interventi di numerosi olivicoltori, rappresentanti di cooperative, frantoiani, imbottigliatori e tecnici, i quali non hanno fatto mancare il loro prezioso contributo di idee e di proposte. Al termine è stato ufficialmente costituito il GIE olivicolo, che risulta così composto:
 

-     Pietro Di Paolo Presidente SCAL Loreto Aprutino (PE) in qualità  di coordinatore;

-     Luigi Di Giandomenico Presidente CAPO di Pianella (PE);

-     Luigi Carota olivicoltore di Loreto Aprutino (PE)

-     Gianluca Corsetti olivicoltore e imbottigliatore di San Vincenzo Valle Roveto (AQ);

-     Alfredo Ursini olivicoltore di Capestrano (AQ);

-     Marilisa Viola olivicoltrice di Raiano (AQ);

-     Daniele Erasmi olivicoltore di Castilenti (TE);

-     Pietro Damiani olivicoltore/frantoiano di Mosciano Sant’Angelo (TE):

-     Antonio Procacci olivicoltore di Canzano (TE);

-     Vittoriano Pracilio olivicoltore di Lentella (CH);

-     Antonio Aquilano olivicoltore di Celenza sul Trigno (CH).

Il GIE ha deciso di riconvocarsi prima dell’estate per la redazione di un documento di obiettivi per l’olivicoltura abruzzese da sottoporre agli organi confederali per poi essere presentato all’Assessore competente.


News pubblicata da: regionale

Torna indietro

Sistema CIA