INTRANET
Username:

Password:




Primo piano

DONNE IN CAMPO PROTAGONISTE A “ME AND WE - WOMEN FOR EXPO”

DONNE IN CAMPO PROTAGONISTE A “ME AND WE - WOMEN FOR EXPO”



I giorni 24, 25 e 26 luglio l’associazione “Donne in Campo” della Cia Abruzzo è stata protagonista assoluta ad EXPO con circa cento associate. La mattina del 24 ha preso parte al convegno organizzato dalla Cia dal titolo “Biodiversità tra cultura e saperi, patrimonio degli agricoltori e dei consumatori”, mentre nel pomeriggio, nell’ambito dei lavori dell’assemblea nazionale Donne in Campo, c’è stata la presentazione di alcuni progetti come l’Agricatering e gli agriasili, nuove realtà imprenditoriali che si stanno sviluppando in alcune regioni e che vedono il ruolo femminile protagonista nelle aziende agricole sempre più multifunzionali. Il 25 luglio invece le donne sono state protagoniste ad Expo con 15 imprenditrici d'eccellenza, tutte associate Cia e provenienti da tutta Italia, le quali si sono raccontate nello spazio "Me and We - Women for Expo" con la vicepresidente nazionale Cinzia Pagni, l'onorevole Susanna Cenni e la presidente di Donne in Campo Mara Longhin.L’Abruzzo è intervenuto con due aziende: “Le Nostre Radici” con Rosella Di Nisio (Nocciano-PE) e “AquiLANA” di Valeria Gallese (Barisciano-AQ). La prima ha raccontato La passione per le erbe spontanee e aromatiche, coltivate in un giardino che offre una bella vista sulle colline circostanti, e che è diventata il motivo ispiratore della cucina di Rosella. Vittoriano e Rosella ricevono gli ospiti nell’accogliente sala ristoro sorprendendoli con sapori insoliti o dimenticati. Trasformare la lana sucida unta in filati di qualità è, invece, la sfida che l'azienda agrozootecnica abruzzese di Damiani Ovidio e Valeria Gallese ha deciso di intraprendere con “AquiLana”, un marchio vero e proprio che in poco tempo si è affermato in tutta Italia.Valeria Gallese, presidente provinciale donne in Campo L’Aquila, ha portato quindi un’esperienza innovatrice nel settore della pastorizia: la produzione di filati di alta qualità, colorati con prodotti naturali del territorio. Un modo per dare maggior forza all’azienda agricola di suo marito Ovidio, pastore da sempre, che lei ha voluto seguire nella sua scelta di vita.Il tempo libero a disposizione per gli associati è stato impiegato per la visita ai padiglioni dell’Expo, da quelli internazionali, a quello Italiano, spettacolari per la loro architettura e per gli effetti speciali.E’ stato un momento di aggregazione molto importante per Donne in Campo sia per gli appuntamenti “istituzionali” dell’associazione come l’Assemblea Nazionale e la presentazione a “Me and We - women for expo”,che per i momenti relazionali fra le associate che risultano essere sempre di grande efficacia e valore sia da un punto di vista professionale che soprattutto umano”.


News pubblicata da: regionale

Altre foto

DONNE IN CAMPO PROTAGONISTE A “ME AND WE - WOMEN FOR EXPO”

Torna indietro

Sistema CIA