INTRANET
Username:

Password:




Primo piano

Costituite le Associazioni regionali abruzzesi  di “Anabio” e “La spesa in campagna”

Costituite le Associazioni regionali abruzzesi di “Anabio” e “La spesa in campagna”



Nel pomeriggio di giovedì 6 ottobre, presso la sede della Confederazione Italiana Agricoltori d’Abruzzo, appositamente convocate dal Presidente regionale Mauro Di zio, si sono riunite le Aziende aderenti all’Associazione “Anabio” ed all’Associazione “La spesa in campagna”, entrambe promosse dalla Cia. All’ordine del giorno la costituzione delle relative Associazioni abruzzesi e la nomina dei rispettivi Direttivi e coordinatori. Per quanto riguarda “Anabio” sono stati nominati, quali componenti il Direttivo regionale, i titolari delle seguenti Aziende: Roberto Battaglia, Gianluca Corsetti, Antonio Alfonsi, Domenica Trovarelli, Alessandro Di Virgilio, Gabriele Falasca e Antonio Aquilano, che hanno indicato Roberto Battaglia come coordinatore. Per “La spesa in campagna”, componenti del Direttivo sono stati nominati: Beatrice Tortora, Nicola Quattrocelli, Filomena Spenza, Diego Pasqualone, Gilberto Cocciarficco, Francesca Valente, Giulio Petronio e Annamaria Cantoro, i quali hanno scelto come coordinatrice Beatrice Tortora. Entrambi gli organismi sono rappresentativi dell’intero territorio regionale. L'Associazione “Anabio” nasce come strumento operativo della CIA per rappresentare le esigenze di quegli agricoltori che si dedicano o si dedicheranno all'agricoltura ed agli allevamenti biologici. Si tratta di un tassello nella più ampia politica della qualità che la CIA ha posto da anni al centro della propria iniziativa professionale. L'Associazione non ha fini di lucro. Essa si propone di promuovere, sviluppare e approfondire, tra i produttori, i consumatori e le giovani generazioni, una adeguata conoscenza dei metodi di produzione biologica. Favorire l'aggregazione a livello territoriale, la divulgazione delle tecniche di campo e dei processi produttivi propri degli alimenti biologici, così come definito dal Regolamento (CE) 2092/91 e successive modifiche, ivi comprese le integrazioni nazionali. Nonché promuovere, predisporre, organizzare e attuare programmi di ricerca, studio e sperimentazione attinenti i metodi di produzione biologica e tutte quelle iniziative atte a favorirne la diffusione, lo sviluppo e il progresso. L'azione dell'Associazione sarà rivolta innanzitutto alla promozione della conoscenza dell'agricoltura biologica, dei metodi adottati, dei territori interessati, dei prodotti ottenuti e alla difesa degli interessi degli agricoltori. L’Associazione “La spesa in campagna”, invece, opera per valorizzare i territori, la filiera corta e la qualità degli alimenti. Tali azioni si attuano favorendo le relazioni dirette tra agricoltori e consumatori, facendo conoscere la storia di alimenti di qualità, le persone che li hanno prodotti ed i campi da cui provengono, facendo ammirare i territori ed i paesaggi di origine dei prodotti, garantendo prezzi equi correlati solo ai processi produttivi, e non ai passaggi intermedi nella filiera. Le aziende che aderiscono al circuito “la Spesa in Campagna” rispettano regole precise che prevedono anche la disponibilità a sottoporsi a verifiche, che, secondo i principi del controllo partecipato, sono aperte ai rappresentanti delle associazioni dei consumatori. Questi ultimi possono acquistare i prodotti nel punto vendita aziendale, così come negli appositi mercati contadini, nelle botteghe locali o ancora in e-commerce o tramite i gruppi d’acquisto solidali. Da giovedì pomeriggio, quindi, la Cia Abruzzo si è dotata dei propri Organismi regionali che certamente daranno un forte impulso alle attività di loro competenza.


News pubblicata da: regionale

Torna indietro

Sistema CIA