INTRANET
Username:

Password:




Primo piano

Commissariamento del Consorzio di Bonifica Centro.

Commissariamento del Consorzio di Bonifica Centro.

Presidente della Cia Abruzzo, Mauro di Zio, scrive alle Autorità regionali.

Il Presidente della Cia Abruzzo, Mauro Di Zio, ha scritto al Presidente della Giunta Regionale Luciano D’Alfonso, all’Assessore Regionale Dino Pepe, al Commissario del Consorzio di Bonifica Centro Claudio Ruffini ed al Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Abruzzo Lorenzo Berardinetti, per esprimere in maniera costruttiva ma ferma il dissenso della Confederazione Italiana Agricoltori in merito alla recente decisione di commissariare il Consorzio di Bonifica Centro. Tale dissenso è dovuto al fatto che la Cia Abruzzo ritiene che non ne ricorressero le condizioni, stante la convinzione che la nomina dell’amministratore giudiziario per la gestione del depuratore di S. Martino da un lato, e l’ampia condivisione sulla indicazione del dott. Petrucci, nominato dalla Regione, alla carica di presidente, dall’altro, avrebbero garantito solidità e stabilità alla gestione consortile. Purtuttavia la Confederazione, con il senso di responsabilità che da sempre la contraddistingue, ha accolto l’invito al confronto rivolto dal commissario Claudio Ruffini e partecipando all’incontro presso il Consorzio martedì 22 u.s.; in quella sede la Cia Abruzzo ha sollecitato il consolidamento e, se possibile, l’implementazione delle attività che hanno consentito l’applicazione ai consorziati di tariffe tutto sommato sostenibili per il servizio irriguo. “Abbiamo l’angosciata preoccupazione - spiega Di Zio nella lettera - che le scelte adottate in questa fase possano ripercuotersi in maniera negativa, con un aumento di costi per la contribuenza agricola, costi che non sarebbero sopportabili in un momento già difficilissimo per il nostro comparto”. Quindi la Cia Abruzzo confida nell’impegno dei destinatari Istituzionali della lettera affinché la stabilità economico-finanziaria del Consorzio di Bonifica Centro non venga compromessa, e nel fatto che quand’anche qualche attività oggi gestita dallo stesso Consorzio fosse ceduta ad altri enti, vengano assicurati i necessari flussi finanziari a compensazione, tali da garantire stabilità contributiva per un settore che ne ha assoluto e vitale bisogno.


News pubblicata da: regionale

Altre foto

Commissariamento del Consorzio di Bonifica Centro.

Torna indietro

Sistema CIA