INTRANET
Username:

Password:




Notizie

BANDO ISMEA, PRIMO INSEDIAMENTO GIOVANI 2018

BANDO ISMEA, PRIMO INSEDIAMENTO GIOVANI 2018

Pacchetto denominato “Generazione Campo Libero”

Premessa. Siccome il Bando non è stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ad oggi non sono noti ancora i termini di presentazione della domanda. Considerato, però, che il Bando finanzierà su base cronologica e che tutti gli interessati devono predisporre una documentazione complessa e particolareggiata che richiede tempo adeguato per la preparazione, si consiglia di rivolgersi fin da ora ai Tecnici dei nostri Uffici sia per avere tutte le informazioni sia per trovarsi pronti il prima possibile.

Come funzionerà. Come già accaduto nel 2016 e 2017, con il pacchetto denominato “Generazione Campo Libero” il Ministero dell’Agricoltura ha stanziato i fondi destinati all’incentivazione dell’insediamento dei giovani agricoltori inseriti nei fondi ISMEA. In particolare l’aiuto specifico consiste nell’attribuire loro un premio in conto interessi per l’acquisto di un’azienda agricola. Tale premio, incompatibile con la misura PSR, si differenzia notevolmente da quest’ultima, giacché nel PSR l’incentivo è rivolto allo sviluppo aziendale ed è in conto capitale, mentre con ISMEA è finalizzato all’acquisto di un’azienda.
Beneficiari.
- Età compresa tra i 18 anni e 39 anni
- Cittadinanza in uno degli stati dell’Unione Europea
- Residenza in Italia
- Possesso di competenze professionali attestata da titolo di studio (in campo agrario) oppure esperienza lavorativa di almeno 2 anni in qualità di coadiuvante familiare o lavoratore agricolo o attestato corso formazione professionale che va conseguiti entro 36 mesi dall’insediamento
- Possesso di PEC
Requisiti dell’azienda oggetto dell’insediamento. Per poter accedere il richiedente non deve essere già insediato al momento della domanda, ma dovrà insediarsi come capo azienda entro 3 mesi dalla comunicazione della determinazione di ammissione. 
- Ditte individuali. Occorre essere titolare partita iva in campo agricolo, iscriversi alla Camera di commercio e iscriversi all’INPS come coltivatore diretto.
- Società. Bisogna essere titolare partita iva in campo agricolo, iscriversi alla Camera di commercio, avere un oggetto sociale di esclusività dell’attività agricola con l’indicazione di società agricola, vantare una maggioranza assoluta di soci di età compresa tra i 18 e 40 anni ed essere amministrata da soggetti di età compresa tra i 18 e 40 anni.
Agevolazioni concesse. Contributo in conto interessi per l’acquisto di un’azienda agricola con patto di riservato dominio (Leasing) per interventi di importo non inferiore a 250.000€ e non superiore a 2.000.000€. In questo modo ISMEA acquista l’azienda e il primo insediato ne sarà effettivo proprietario solo alla fine del pagamento delle rate, le quali avranno cadenza semestrale e potranno avere una durata di 15, 20 o 30 anni. Una volta accolta la richiesta, ISMEA stipulerà l’atto dopo aver stimato l’azienda, il cui valore di mercato non potrà essere superiore. Nel caso si tratti di acquisto per arrotondamento fondiario, la soglia minima si riduce a 100.000€, ma si agevolerà l’azienda tramite concessione di mutuo ipotecario. L’arrotondamento fondiario va dimostrato tramite esistenza di terreni da condurre con contratti di affitto registrati di durata almeno di 15 anni. Non è possibile insediarsi in aziende i cui precedenti titolari siano familiari, coniugi e suoceri.
Ammontare dell’agevolazione. Sarà erogata in conto interessi per un importo non superiore ai 70.000€, di cui il 60% all’inizio dell’ammortamento e il restante 40% dopo l’attuazione di un piano aziendale di sviluppo dell’impresa. Siccome attualmente il tasso di interesse è del 2,02 % fisso, i 70.000€ consentiranno di abbassare il suddetto tasso di interesse intorno all’ 1 %.
Spese di istruttoria. Una volta ottenuta la concessione, previo apposito sopralluogo aziendale, ISMEA procederà ad erogare l’agevolazione dopo il pagamento del rimborso spese di istruttoria che verranno così determinate: per acquisti fino a 750.000€ l’importo sarà di 10.000€; tra 750.001 e 1.500.000€ l’importo sarà 15.000€; oltre i 1.500.000 l’importo sarà di 20.000€. Inoltre è prevista la sottoscrizione di polizze assicurative per copertura sia in caso di morte del beneficiario che per rischio incendio e fulmini sui fabbricati.


News pubblicata da: tutte

Torna indietro

Sistema CIA