INTRANET
Username:

Password:




Notizie

Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme”

Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme”

Pescara, 23 febbraio 2015

Questa mattina a Pescara, in Piazza Italia, s’è radunato il mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme”, il coordinamento che vede lavorare unitariamente la Cia, Confederazione Italiana Agricoltori, la Confagricoltura, l’Alleanza delle Cooperative Italiane, Fedagri, Confcooperative e Legacoop. La riuscita della mobilitazione è segno evidente che le motivazioni portate sul tappeto sono assolutamente stringenti e pesano sulle spalle degli imprenditori agricoli e della cooperazione nel settoreagroalimentare. Sono accorsi in tanti ad unire la loro voce al grido d’allarme rivolto alle Istituzioni e all’intera società, in rappresentanza di un settore che in Abruzzo conta 70.000 aziende, 170 cooperative, 20.000 occupati ed un valore economico pari ad un quinto del totale regionale. Sono state affrontate ed esposte le gravi problematiche che mettono a rischio la stessa sopravvivenza di quelle imprese che assicurano quotidianamente produzione e salubrità alimentare, oltre che manutenzione del territorio con uno straordinario effetto preventivo nei confronti di tanti disastri ambientali. Tra le altre cose si è parlato, ad esempio, dell’insopportabilità dell’IMU sui terreni agricoli; dell’assurda riduzione delle quantità di gasolio agevolato, con ripercussioni letali sui costi di produzione,  troppo elevati rispetto ai redditi; della ingiustificata difficoltà di accesso al credito; delle opportunità che potrebbero scaturire da un attento confronto sulla nuova Politica Agricola Comunitaria, sul Piano di Sviluppo Rurale, sul Jobs Act e sulla multifunzionalità dell’agricoltura; della necessità di cerare con immediatezza una regia regionale in grado di fronteggiare il drammatico problema della fauna selvatica, ungulati in testa. Hanno risposto all’appello degli organizzatori anche molti Sindaci che non hanno voluto far mancare il loro sostegno e, per loro tramite, quello delle popolazioni da essi rappresentate. Alle ore 11 una delegazione delle Organizzazioni Professionali agricole e della Cooperazione ha avuto udienza direttamente dal Prefetto di Pescara, dott. Vincenzo D’Antuono, nella qualità di rappresentante territoriale del Governo; a seguire, alle ore 12, la stessa delegazione è stata ricevuta dall’Assessore regionale alle Politiche Agricole, dott. Dino Pepe. “Agrinsieme” giudica questa mobilitazione di fondamentale importanza per mettere i problemi dell’Agricoltura e della Cooperazione agroalimentare al centro dell’agenda politica e dell’attenzione generale. La Cia, la Confagricoltura e la cooperazione esprimono viva soddisfazione per la civile fermezza della protesta e della proposta portate in piazza tramite la propria capacità di rappresentanza; va da sé, però, che la possibilità di filtrare tensioni sociali così forti richiede, da un lato, che la guardia resti alta, e dall’altra che le soluzioni vadano perseguite da chi di dovere senza ulteriori tentennamenti.


News pubblicata da: tutte

Altre foto

Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme” Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme” Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme” Raduno del mondo dell’agricoltura abruzzese convocato da “Agrinsieme”

Torna indietro

Sistema CIA