INTRANET
Username:

Password:




Notizie

Abruzzo: impegno comune di CIA ed INAIL per un’”Agricoltura Sicura”

Abruzzo: impegno comune di CIA ed INAIL per un’”Agricoltura Sicura”



In Abruzzo,nonostante i segnali incoraggianti che evidenziano un costante e graduale miglioramento, il fenomeno degli infortuni e delle morti sul lavoro è ancora drammatico.

Pur registrando la più alta riduzione, l’incidenza del settore agricolo, con oltre 2000 casi annui, è superiore all’11 per cento del totale degli infortuni.


Con il progetto “Agricoltura Sicura”, cofinanziato dall’INAIL, la CIA d’Abruzzo si pone l’obiettivo di migliorare lo status della sicurezza in agricoltura attraverso
una forte collaborazione ed interventi sinergici tra i soggetti privati e gli Enti ed Istituti pubblici.

L’affermazione della cultura della sicurezza passa attraverso la prevenzione, l’informazione e la sensibilizzazione.

Questi aspetti sono stati al centro di una  qualificata giornata seminariale, articolata in due sessioni, svoltasi a Chieti presso la locale C.C.I.A.A.

Quella mattutina, dopo il saluto di Silvio Di Lorenzo, Presidente della C.C.I.A.A. di Chieti, si è aperta con le relazioni di Domenico Falcone, Presidente della CIA
d’Abruzzo, “L’impegno della CIA per la sicurezza di imprese ed imprenditori” e di Enrico Susi, Direttore regionale INAIL, “Le strategie INAIL per la prevenzione; dall’informazione agli incentivi finanziari”.

Moderati dal coordinatore CONTARP Abruzzo, Enzo Siciliano, dopo l’intervento dell’Assessore regionale all’agricoltura Mauro Febbo, sono seguite le relazioni di Roberto
Furlotti, Direttore CIPAT Abruzzo, che ha illustrato i risultati dell’indagine conoscitiva, 800 interviste, realizzata da CIA Abruzzo;  Gianluca Ciffolilli, ASL Chieti, “Vigilanza,
controllo e sicurezza…obiettivi di lavoro comuni”; Giuseppe Visciotti, INAIL CONTARP, “I nuovi accordi Stato-Regioni per la formazione”; Uliano Battisti,
l’INAIL SMR, “Focus sulle malattie professionali in agricoltura”.

I lavori sono stati conclusi da Eugenio Pierangioli, rappresentante CIA nazionale  nel Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’INAIL.

La tavola rotonda pomeridiana, moderata dal Presidente della CIA d’Abruzzo Domenico Falcone, ha visto la partecipazione di Nicola Negri, dirigente INAIL – Ufficio POC -; Trentino Marinelli e Domenico Cocomazzi, SPSAL ASL area Chieti e Lanciano – Vasto; Enzo Ricchiuti, Direzione Territoriale del Lavoro Chieti;
Michele Pisante, Pro-Rettore Università di Teramo; Bruno Palozzo, Coldiretti Abruzzo; Donato Colasante, Direttore Patronato INAC Abruzzo.

I lavori sono stati conclusi dal Direttore regionale dell’INAIL Enrico Susi.

L’attenta partecipazione di oltre cento agricoltori e di tanti tecnici ha testimoniato l’importanza e l’attualità dei temi affrontati. Annunciando lo svolgimento di
altri incontri pubblici, il Presidente della CIA d’Abruzzo ha evidenziato che l’elemento che ha caratterizzato la giornata  ed accomunato tutti gli interventi è statoquello della prevenzione.


Di fronte ad una generale riscontrata sensibilità in tema di sicurezza sul e nei luoghi di lavoro, l’impegno comune per rafforzare le azioni di informazione, di
formazione, di assistenza e consulenza rappresenta un buon accompagnamento al processo di crescita di una consapevole prevenzione.







News pubblicata da: tutte

Altre foto

Abruzzo: impegno comune di CIA ed INAIL per un’”Agricoltura Sicura”

Torna indietro

Sistema CIA